Demoni

Demoni

Regia di

Lamberto Bava

Anno

1985

Genere

Horror

Categoria

Cinema


sinossi

L’ultimo grande film di genere realizzato in Italia

Dario Argento produce una metafora beffarda che vi fa saltare sulla sedia

Considerato da molti estimatori come l’ultimo grande film di genere realizzato in Italia, Demoni si è ritagliato nel tempo una fama da culto internazionale. Prodotto del maestro dell’horror Dario Argento, impreziosito dagli effetti speciali di Sergio Stivaletti, attraversato da una ricca colonna sonora che alterna l’heavy metal alle atmosfere cariche di suspense di Claudio Simonetti (già celebrato per il suo lavoro coi Goblin), il film non si limita a far salare lo spettatore sulla sedia col suo piglio da “spaghetti-splatter”. È anche una metafora beffarda dell’orrore come virus che contamina la realtà.

Invitate al cinema da un uomo misterioso, con la faccia per metà coperta da una maschera, due amiche precipitano nel terrore che, dallo schermo, dilaga in platea, trasformando il pubblico in una schiera di demoni.

L’ultimo grande film di genere realizzato in Italia

Dario Argento produce una metafora beffarda che vi fa saltare sulla sedia

Considerato da molti estimatori come l’ultimo grande film di genere realizzato in Italia, Demoni si è ritagliato nel tempo una fama da culto internazionale. Prodotto del maestro dell’horror Dario Argento, impreziosito dagli effetti speciali di Sergio Stivaletti, attraversato da una ricca colonna sonora che alterna l’heavy metal alle atmosfere cariche di suspense di Claudio Simonetti (già celebrato per il suo lavoro coi Goblin), il film non si limita a far salare lo spettatore sulla sedia col suo piglio da “spaghetti-splatter”. È anche una metafora beffarda dell’orrore come virus che contamina la realtà.

Invitate al cinema da un uomo misterioso, con la faccia per metà coperta da una maschera, due amiche precipitano nel terrore che, dallo schermo, dilaga in platea, trasformando il pubblico in una schiera di demoni.


Demoni