GIOVANNI FALCONE

GIOVANNI FALCONE

Regia di

Giuseppe Ferrara

Anno

1993

Genere

Drammatico

Categoria

Cinema


sinossi

23 maggio 1992: su un tratto autostradale nei pressi di Capaci, Cosa Nostra fa esplodere una bomba. Muoiono il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie e due uomini della scorta. A un anno di distanza dall’orribile attentato, Giuseppe Ferrara ricostruisce gli eventi. Come in Cento giorni a Palermo, un altro dei suoi bellissimi film dedicati a una pagina funesta della storia italiana (l’assassinio mafioso del generale Carlo Alberto dalla Chiesa), il regista sceglie la strada della cronaca puntigliosa, della denuncia al potere senza tentazioni edulcoranti, dell’efficacia drammatica che al tempo stesso ti avvinghia, ti commuove, ti indigna. Dimostra anche in questa occasione di essere uno dei più lucidi esponenti del nostro cinema di impegno civile. Di grande spessore le interpretazioni di Michele Placido e Anna Bonaiuto nei ruoli di Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo.

La lotta contro la mafia del giudice Giovanni Falcone si conclude nel sangue: la criminalità organizzata e i poteri che le permettono di prosperare non possono più tollerare un uomo così determinato a combatterli.

23 maggio 1992: su un tratto autostradale nei pressi di Capaci, Cosa Nostra fa esplodere una bomba. Muoiono il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie e due uomini della scorta. A un anno di distanza dall’orribile attentato, Giuseppe Ferrara ricostruisce gli eventi. Come in Cento giorni a Palermo, un altro dei suoi bellissimi film dedicati a una pagina funesta della storia italiana (l’assassinio mafioso del generale Carlo Alberto dalla Chiesa), il regista sceglie la strada della cronaca puntigliosa, della denuncia al potere senza tentazioni edulcoranti, dell’efficacia drammatica che al tempo stesso ti avvinghia, ti commuove, ti indigna. Dimostra anche in questa occasione di essere uno dei più lucidi esponenti del nostro cinema di impegno civile. Di grande spessore le interpretazioni di Michele Placido e Anna Bonaiuto nei ruoli di Falcone e di sua moglie Francesca Morvillo.

La lotta contro la mafia del giudice Giovanni Falcone si conclude nel sangue: la criminalità organizzata e i poteri che le permettono di prosperare non possono più tollerare un uomo così determinato a combatterli.


GIOVANNI FALCONE
Trailer
play
pause