I DUE COLONNELLI

I DUE COLONNELLI

Regia di

Steno

Anno

1962

Genere

Commedia

Categoria

Cinema


sinossi

Totò reinterpreta a modo suo lo spinoso tema della partecipazione dell’Italia fascista alla seconda guerra mondiale e dello sbandamento seguito all’armistizio proclamato l’8 settembre 1943. Un tema che nel dopoguerra, comprensibilmente, è stato affrontato con ferocia critica e forti accenti drammatici. Ma anche la comicità, e Totò l’ha spesso insegnato, è in grado di raccontare con intelligenza quei momenti. Lo dimostra Tutti a casa di Comencini, uscito nelle sale un paio d’anni prima. E lo ribadisce I due colonnelli. Un film che mette a confronto due scuole d’attore completamente diverse, e riesce a creare un amalgama inedito e di grande efficacia. Da un lato Totò che, assieme alla sua abilissima spalla Nino Taranto, padroneggia alla perfezione le arguzie dell’avanspettacolo. Dall’altro il compassato attore hollywoodiano Walter Pidgeon (ammirato e scelto personalmente da Totò), che avrebbe potuto fare la fine del pesce fuor d’acqua, ma coglie invece appieno lo spirito del film e la natura del genio comico con cui si trova a duettare.

Seconda guerra mondiale. Il colonnello italiano Antonio Di Maggio e quello inglese Henderson si contendono un paesino al confine tra Grecia e Albania e una bella fanciulla. Le sorti del conflitto li porteranno ad allearsi e diventare amici.

Totò reinterpreta a modo suo lo spinoso tema della partecipazione dell’Italia fascista alla seconda guerra mondiale e dello sbandamento seguito all’armistizio proclamato l’8 settembre 1943. Un tema che nel dopoguerra, comprensibilmente, è stato affrontato con ferocia critica e forti accenti drammatici. Ma anche la comicità, e Totò l’ha spesso insegnato, è in grado di raccontare con intelligenza quei momenti. Lo dimostra Tutti a casa di Comencini, uscito nelle sale un paio d’anni prima. E lo ribadisce I due colonnelli. Un film che mette a confronto due scuole d’attore completamente diverse, e riesce a creare un amalgama inedito e di grande efficacia. Da un lato Totò che, assieme alla sua abilissima spalla Nino Taranto, padroneggia alla perfezione le arguzie dell’avanspettacolo. Dall’altro il compassato attore hollywoodiano Walter Pidgeon (ammirato e scelto personalmente da Totò), che avrebbe potuto fare la fine del pesce fuor d’acqua, ma coglie invece appieno lo spirito del film e la natura del genio comico con cui si trova a duettare.

Seconda guerra mondiale. Il colonnello italiano Antonio Di Maggio e quello inglese Henderson si contendono un paesino al confine tra Grecia e Albania e una bella fanciulla. Le sorti del conflitto li porteranno ad allearsi e diventare amici.


I DUE COLONNELLI
Trailer
play
pause